20 ottobre 2010

A nessuno piace sbattere i soldi nel cesso

ed e' giusto tagliare dove serve (ci saranno sprechi pure nelle universita')... ma:

La Sapienza di Roma ha fatto quest'anno un buco da 8 milioni di euro.

Trenta milioni di euro per cinquanta (50!) uffici per nuovi senatori nel centro di Roma in un palazzo del seicento. Da chi fu avviata nel 2003 l'operazione? Dal Provveditorato delle Opere pubbliche diretto da Angelo Balducci e con i lavori affidati all'architetto Angelo Zampolini: due nomi che dovreste conoscere.

Cosa facciamo, togliamo le universita' o prendiamo a calci in culo cinquanta senatori? Che poi a Roma magari ci vanno tre giorni alla settimana.

(Fonte: Repubblica)

Nessun commento:

Posta un commento