12 gennaio 2011

Grande Madre Rossa

Genna Giuseppe - Grande Madre Rossa

In breve: una bomba devasta a Milano il Palazzo di Giustizia. Mentre l'Italia fa i conti con il suo 11 settembre, in Questura iniziano le indagini supportate tra gli altri dai Servizi Segreti, e dalle polizie e servizi di altri paesi europei. Guido Lopez, ispettore della disciolta agenzia europea, distaccato a Milano, viene incaricato di recuperare il misterioso Schedario del Palazzo di Giustizia, che si suppone contenga i risultati delle indagini sul premier, sulla politica e la mafia - una bomba nella bomba.

Cosa c'è di bello: Genna non si fa scrupolo a spararle grosse, e l'audacia paga. La storia ha dell'incredibile ma si fa leggere e seguire. Il ritmo e' sostenuto, e in breve ci si trova risucchiati nell'intreccio.

Cosa c'è di brutto: il tema e' vastissimo e ha le potenzialita' per un racconto di piu' ampio respiro, e soprattutto ben piu' approfondito e complesso. Purtroppo il romanzo e' veloce e diretto, ma anche un po' superficiale.

Giudizio finale: non e' male e di certo e' un tentativo coraggioso.

Voto: 6/10


Nessun commento:

Posta un commento