10 luglio 2011

Revolutionary road

Yates - Revolutionary road

In breve: il romanzo racconta la vita di una giovane coppia degli anni cinquanta, negli Stati Uniti: Frank e April Wheeler. I due sono incastrati in un crescendo di incomprensioni, incomunicabilità e delusione. La prigionia del loro rapporto trova sfogo nell'intolleranza per il sobborgo in cui vivono e per i loro ruoli di impiegato e di madre, spingendo i due a progettare un'impossibile trasferimento a Parigi, alla ricerca di una nuova possibilità.

Cosa c'è di bello: i personaggi sono delineati con cura, svelando pian piano nuovi risvolti del loro carattere. Intrigante anche la critica al gretto materialismo dell'America post-2a Guerra Mondiale, tema svolto con eleganza e senza pesantezza, e con notevole profondità. Il libro è teso in equilibrio perfetto tra la narrazione, la psicologia e la filosofia, e con assoluta maestria l'autore tiene in pugno queste diverse correnti senza mai sbilanciarsi.

Cosa c'è di brutto: che a un certo punto, finisce.

Giudizio finale: uno dei migliori romanzi di sempre, senza dubbio.

Voto: 10/10

Nessun commento:

Posta un commento